banner-home12016

 

unnamed

predicazioni

Stampa PDF

La Chiesa PAROLA DELLA GRAZIA GENOVA OVEST

 ha cambiato locale

Ci troviamo all'HOTEL SEA COLUMBUS (sala riunioni)

 In Via Milano, 63
(sotto la Lanterna di Genova) 

VI ASPETTIAMO!

 

PER VEDERE LE ULTIME PREDICHE VISITARE

 IL CANALE YOU TUBE "PDG GENOVA OVEST"

 

icona_youtube

 

13900725_10208631392815342_1935821986_n

13900561_10208631393175351_2061229215_n

13918409_10208631393295354_2024436380_o_1

13933202_10208631392975346_937546209_n



 

Culto Domenica 15 Novembre 2015.
"5 Motivi della venuta di Gesù sulla terra."
Il Pastore apre il culto facendo una breve premessa sul fatto che la chiesa necessita di avere una visione chiara e definita per continuare a crescere nella fede. Inoltre sottolinea l'impronta e la proiezione con la quale lui sente Dio userà la chiesa di Genova verso la sperimentazione della "fede nel soprannaturale" alla quale tutti siamo chiamati.
La prima chiave di accesso (ovvero la porta d'entrata) al soprannaturale è il Signore ed è per questo che dobbiamo avere e ricercare continuamente un intima COMUNIONE con Dio. La seconda chiave è il DOMINIO( rif Genesi 1:26 «Poi Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, conforme alla nostra somiglianza, e abbiano dominio sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutta la terra e su tutti i rettili che strisciano sulla terra»)
Noi siamo esseri soprannaturali e come tali dobbiamo fare in modo che il soprannaturale lo dobbiamo vivere per primi, manifestare nella vita altrui ed insegnare.
Quando si inizia a predicare il messaggio del Regno, la priorità è rivolta alla salvezza delle anime. Ma quando vinceremo il diavolo sulle nostre ginocchia, in Preghiera, allora Sì che lo vedremo fuggire. Quando il Vangelo sarà insegnato, come disse Gesù, in tutto ciò che lui ci ha comandato allora davvero toccherà tutti.
La benedizione inizia da noi e da noi trabocca.
Dio, dobbiamo ricordarlo, non ci ha mai chiamato a comandare su persone ma a Servire il mondo con doni e talenti che Lui stesso ci ha dato attraverso la guida dello Spirito Santo. Il Servire è una mentalità non da poveri ma da grandi perché dentro ogni nostra chiamata c'è un Servizio che deve riflettere la natura di Dio, indipendentemente dalle circostanze che possiamo vivere.
Dio quindi ci guida a Governare, conoscendo il suo cuore e riflettendo la sua natura, servendo gli altri con doni e talenti per un preciso PROPOSITO.
Lui non ci ha dato una religione ma ci ha chiamati a stabilire una Relazione stabile con il Padre per manifestare il Suo Regno il quale si è manifestato attraverso la venuta del Signore.
I 5 obiettivi della missione di Gesù sulla terra sono:
1)Lui è venuto a reintrodurre il Regno di Dio all'uomo sulla terra
(Rif Matteo 2:2«Ravvedetevi, perché il regno dei cieli è vicino»)
2)E' venuto a restaurare la sua  Santità
(Rif. Ebrei 9:22 «Secondo la legge, quasi ogni cosa è purificata con sangue; e, senza spargimento di sangue, non c'è perdono.»)
3)Venne a restaurare lo Spirito Santo nell'uomo
(Rif. Prima lettera ai Corinzi 2:10-12  «a noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito, perché lo Spirito scruta ogni cosa, anche le profondità di Dio. Infatti, chi, tra gli uomini, conosce le cose dell'uomo se non lo spirito dell'uomo che è in lui? Cosí nessuno conosce le cose di Dio se non lo Spirito di Dio. Ora noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito che viene da Dio, per conoscere le cose che Dio ci ha donate;
Rif. Giovanni 14:15-18 «Se voi mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro Consolatore, perché stia con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché dimora con voi, e sarà in voi. Non vi lascerò orfani; tornerò da voi.»
Rif. Giovanni 20:19-23 «La sera di quello stesso giorno, che era il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, Gesú venne e si presentò in mezzo a loro, e disse: «Pace a voi!» E, detto questo, mostrò loro le mani e il costato. I discepoli dunque, veduto il Signore, si rallegrarono. Allora Gesú disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre mi ha mandato, anch'io mando voi». Detto questo, soffiò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo. A chi perdonerete i peccati, saranno perdonati; a chi li riterrete, saranno ritenuti»)
4)Lui è venuto ad insegnarci ad essere dei leaders
(Rif. Prima Pietro2:9 «Ma voi siete una stirpe eletta, un sacerdozio regale, una gente santa, un popolo che Dio si è acquistato, perché proclamiate le virtú di colui che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua luce meravigliosa;»)
5)Lui venne a restaurare la leadership sulla terra
( Rif. Prima Pietro 2:5-6 «anche voi, come pietre viventi, siete edificati per formare una casa spirituale, un sacerdozio santo, per offrire sacrifici spirituali, graditi a Dio per mezzo di Gesú Cristo. Infatti si legge nella Scrittura: « Ecco, io pongo in Sion una pietra angolare, scelta, preziosa e chiunque crede in essa non resterà confuso»)
Gesù non portò un Regno nuovo perché il Regno esisteva già. Gesù lo restaurò in quanto, a causa della caduta dell'uomo nel giardino dell'eden , lo Spirito Santo andò via e l'uomo si ritrovò privo di comunione con Dio e dominio.
Il proposito di Dio era quello di farsi rappresentare dall'uomo e per farlo dovette collocare la sua stessa volontà nella mente dell'uomo. Noi siamo spirito per essere collegati con il cielo ma il corpo è fisico per essere collegato con la terra.
Lui non ci controlla contro la nostra volontà ma ci guida per mezzo dello Spirito Santo affinché noi facciamo la cosa giusta. Affinché noi possiamo manifestare il Regno dobbiamo essere in comunione con lo Spirito Santo. Gesù venne a restaurare la giustizia e la Santità del Regno che con la caduta dell'uomo avevano perso. Lui è veneto a restaurare la nostra Santità, Lui ci ha purificato con lo spargimento del Suo Sangue sulla croce. Grazie  a Dio tutti i nostri peccati, le nostre iniquità e ogni nostra trasgressione sono sanate. Lui è venuto a restaurare lo Spirito Santo nella vita dell'uomo. Lo Spirito Santo è la nostra salvezza.  Lo Spirito Santo rilascia la Potenza soprannaturale nel suo Regno. Lo Spirito Santo ci viene inviato quando noi nasciamo di nuovo, nel battesimo dello Spirito Santo. Noi siamo, in qualità di figli, rappresentanti di Dio e del Suo Regno. Per questo lo Spirito Santo è venuto ad istruirci affinché possiamo essere testimoni e ambasciatori di Dio, manifestando il Regno e rispondendo ai bisogni dell'umanità, qualsiasi essi siano.
Gesù ha fornito uno standard di vita sulla terra. Chi vede un figlio d Dio deve vedere il Padre stesso e affinché la sua natura si manifesti i figli di Dio devono pensare come Lui e accordarsi alla Sua Parola.
Ogni volta che le persone erano affamate e credevano, Gesù manifestava il Regno. Come sacerdoti noi rappresentiamo la sua natura e il suo carattere ma come Re siamo ancora di più chiamati a rappresentare il suo governo. Dio desidera figli ed eredi del Regno, non schiavi.
Shalom
Pastore Marco Raimondi
A cura di Francesca Sessa